Il Circolo

Chiudi 1) L'Associazione

Chiudi 10) LINK AMICI

Chiudi 11) LE INTERVISTE DEL CIRCOLO

Chiudi 12 - MANIFESTAZIONI ORGANIZZATE DAL CIRCOLO

Chiudi 2) 4° Bando Letterario Città di Montieri 2008

Chiudi 2) 5° Bando Letterario Città di Montieri 2009

Chiudi 2) Bando Città di Montieri - Gli Sponsor - Dove alloggiare

Chiudi 2) Bando Città di Montieri - Gli Sponsor esterni

Chiudi 2) Bando Città di Montieri 2007

Chiudi 2) Bando Letterario Città di Montieri 2011

Chiudi 2) Bando Letterario: Come arrivare a Boccheggiano

Chiudi 2) Finalisti Bandi anni precedenti

Chiudi 3) BANDI ARTISTICI E VARIE

Chiudi 3) BANDI LETTERARI INTERNAZIONALI

Chiudi 3) BANDI LETTERARI ITALIANI

Chiudi 3) BANDI LETTERARI ITALIANI - Finalisti

Chiudi 3) BANDI LETTERARI ITALIANI IN VERNACOLO

Chiudi 3) PORTALI DI CONCORSI LETTERARI

Chiudi 4) La Stampa ed il Circolo: dicono di noi

Chiudi 5) SCRITTORI AMICI - Volume di Poesie di Santoro

Chiudi 5) Scrittori amici e recensioni volumi

Chiudi 5) Scrittori amici e recensioni volumi

Chiudi 6) Artisti amici del Circolo

Chiudi 6) CRITICO I CRITICI - Carta dei diritti Internet

Chiudi 6) CRITICO I CRITICI - di Santoro Salvatore Armando

Chiudi 7) WEEKEND DI POESIA

Chiudi 8) Saggi e Recensioni

Chiudi 9) PERSONAGGI

Chiudi Avvenimenti e manifestazioni

Chiudi BANDO LETTERARIO INTERNAZIONALE DI POESIA, NARRATIUVA E SAGGISTICA VERETUM

Chiudi LA PAGINA DELLA POESIA: Selezione delle migliori poesie italiane di autori famosi e di dielttanti

Chiudi LETTERATURA ITALIANA - Dizionario etmologico

Chiudi METRICA E DINTORNI

Chiudi POESIA CONTEMPORANEA

Chiudi POESIA DEL NOVECENTO ITALIANO

Chiudi TUTTE LE POESIE DI SANTORO

Chiudi Tatti: un vecchio borgo, una dolce poesia.

LETTURA ITALIANA E STRANIERA, INFORMATICA E VARIE
Visite

   visitatori

   visitatori in linea

10) LINK AMICI - http://www.inaspromonte.it/santagata-bianco-casa-professore/

SAVERIO STRATI - Via delle Porte Pinte - Un omaggio al grande scrittore calabrese morto a Scandicci lo scorso 9 Aprile 2014. Per non dimenticarlo, per ricordarlo e tenerlo sempre nel cuore.

Sant’Agata del Bianco. La casa del professore

Scritto da Giusy Staropoli Calafati il . Pubblicato in Aggiornamenti, Copertine, Cultura, Libri e scrittori

x

A metà luglio, come ogni anno, veniva in villeggiatura, al paese, un grande intellettuale. Era il ‘professore’ Saverio, nato e cresciuto a Sant’Agata a botte di terra, manicola e pane. Ogni stagione tornava per accertarsi delle sue origini (contadine) che finivano qui dove erano cominciate. Nella terra. Per certo, lui, Dio salvi mia madre e mio padre, doveva essere parte di quella categoria di uomini che pur vivendo all’ariola della bell’Italia, si era sempre e solo considerato cittadino del sud. Il suo sud. Quello stesso sud che ti fa piangere quando ci nasci e ti piange invece quando gli muori. Faceva scuola pure ai ciucci perché con il tempo gli rendesse le capizze colte. «La Calabria – diceva, – povero io e voi, altro non è rimasta che un luogo di culto incolto e pure fesso. Non ha più nemmeno un sepolcro per riposare. Ti partorisce e non ti sa sfamare. Ti cresce e non ti sa tenere. Ma te la tieni sempre dentro al cuore come un destino che ti prende e non lo sai lasciare». Ascoltarlo, il professore, era come sentir parlare la casa di mio padre. Bella e dannata. Era come sentire gridare le doglie di mia madre quando mi ha partorito. Con dolori e fatica. E mi rendevo conto, con scosse alla coscienza, che di intelletti contadini con il dono della ‘restanza’ ha bisogno questo ‘maledetto’ sud, non di intellettuali strafottenti con la sola prosopopea dell’erranza, che quaggiù oziano lenti. E gli uomini nati dal senso dei luoghi con il senso dell’appartenenza come il vecchio Saverio, sono il solo concime di cui la terra – questa terra – ha bisogno. Il sud va dissodato, palmo a palmo, con fatica e duro lavoro, perché non colga più nessuno, né padri né figli, la maledizione che con il sud nasce e con lo stesso sud, muore. Aveva scritto libri pari al doppio dei miei anni. E malediceva il sud benedicendo la sua casa. Una sorta di rito contro la maledizione che noi meridionali ci portiamo addosso da una vita. Una terra bestemmiata da Dio! «Quaggiù, – diceva – i cieli non sono altro che pezzi d’azzurro tamarri, non esistono i numeri primi e gli uomini vengono chiamati ‘ultimi’. Solo ultimi. Perché lavorano con le mani, si bagnano con il sole e mentre grondano pregano e mentre pregano vivono e poi ridono». Eppure tornava. «Qui c’è aria di casa mia» sospirava assaporando l’aria che sapeva di basilico, menta e rosmarino. La sua lotta non era la guerra diretta contro il malaffare. Si batteva per la cultura il professore Saverio: «Non ti sfama la cultura – diceva, – ma gli uomini colti fanno nuova la terra. La fanno bella, saporita come il pane. L’ignoranza che c’è però, se non verrà istruita in tempo, la manderà al macello presto e, poi si venderà le sue carni. E noi moriremo. Soli. Nella solitudine del tempo che resta». L’anno a venire, il professore Saverio, al paese, non era più tornato. All’ariola della bell’Italia, l’avevano levato con i piedi avanti, in aprile. Uno di quei mesi fatti di trenta e non trentuno. E quaggiù a Sant’Agata, nella tristezza dell’estate nuova che veniva, non restava altro che il ricordo delle sue cose e della sua casa. Casa Saverio Strati.

pag. 231

2

3

4

10175051_690985157630632_8240246358993218518_n

centro

Tags: , , ,

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.

Redazione “in Aspromonte” - cell 349.7551442, Reg. Trib. Locri n. 2/13 - Direttore responsabile: Antonella Italiano, Direttore editoriale: Bruno Criaco - © Tutti i diritti riservati

Data di creazione: 19/08/2014 @ 07:55
Ultima modifica: 19/08/2014 @ 07:58
Categoria: 10) LINK AMICI


Anteprima di stampa Anteprima di stampa     Stampa l'articolo Stampa l'articolo

Sostieni il Circolo

ISCRIZIONI AL CIRCOLO 2017

QUESTO PORTALE HA UN COSTO DI GESTIONE SIA FINANZIARIO CHE DI IMPEGNO PERSONALE PER I RESPONSABILI DEL CIRCOLO CHE LO GESTISCONO.

CHI CI VOLESSE AIUTARCI POTREBBE ISCRIVERSI AL CIRCOLO VERSANDO LA QUOTA ANNUALE DI 10,00 EURO.

UN ALTRO SISTEMA PER CONTRIBUIRE ALLA COSTITUZIONE DI UN FONDO PER LA GESTIONE DEL CIRCOLO E' QUELLO DI ACQUISTARE I MIEI PRIMI LIBRI DI POESIE ("La sabbia negli occhi" e "Ad Occhi chiusi - Poesie d'amore"). IL 20% DEL COSTO DI COPERTINA (10 euro il primo e 15 il secondo) SARA' DEVOLUTO ALLA CASSA DEL CIRCOLO.

LA QUOTA DI ISCRIZIONE SARA' UNA RISORSA POSITIVA PER LA PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA' DEL CIRCOLO E LA CORRISPONDENTE SOMMA POTRA' ESSERE DEDOTTA DALLA QUOTA DI LETTURA RICHIESTA A COLORO CHE PARTECIPERANNO ANNUALMENTE AL BANDO LETTERARIO.

Salvatore Armando Santoro - Presidente

Ricerca



Newsletter
Per ricevere informazioni sulle novità di questo sito, puoi iscriverti alla nostra Newsletter. L'iscrizione implica l'aver preso visione e accettato l'Informativa sulla Privacy
Iscriviti
Cancella l'iscrizione
868 Iscritti

Su