Il Circolo

Chiudi 1) L'Associazione

Chiudi 10) LINK AMICI

Chiudi 11) LE INTERVISTE DEL CIRCOLO

Chiudi 12 - MANIFESTAZIONI ORGANIZZATE DAL CIRCOLO

Chiudi 2) 4° Bando Letterario Città di Montieri 2008

Chiudi 2) 5° Bando Letterario Città di Montieri 2009

Chiudi 2) Bando Città di Montieri - Gli Sponsor - Dove alloggiare

Chiudi 2) Bando Città di Montieri - Gli Sponsor esterni

Chiudi 2) Bando Città di Montieri 2007

Chiudi 2) Bando Letterario Città di Montieri 2011

Chiudi 2) Bando Letterario: Come arrivare a Boccheggiano

Chiudi 2) Finalisti Bandi anni precedenti

Chiudi 3) BANDI ARTISTICI E VARIE

Chiudi 3) BANDI LETTERARI INTERNAZIONALI

Chiudi 3) BANDI LETTERARI ITALIANI

Chiudi 3) BANDI LETTERARI ITALIANI - Finalisti

Chiudi 3) BANDI LETTERARI ITALIANI IN VERNACOLO

Chiudi 3) PORTALI DI CONCORSI LETTERARI

Chiudi 4) La Stampa ed il Circolo: dicono di noi

Chiudi 5) SCRITTORI AMICI - Volume di Poesie di Santoro

Chiudi 5) Scrittori amici e recensioni volumi

Chiudi 5) Scrittori amici e recensioni volumi

Chiudi 6) Artisti amici del Circolo

Chiudi 6) CRITICO I CRITICI - Carta dei diritti Internet

Chiudi 6) CRITICO I CRITICI - di Santoro Salvatore Armando

Chiudi 7) WEEKEND DI POESIA

Chiudi 8) Saggi e Recensioni

Chiudi 9) PERSONAGGI

Chiudi Avvenimenti e manifestazioni

Chiudi BANDO LETTERARIO INTERNAZIONALE DI POESIA, NARRATIUVA E SAGGISTICA VERETUM

Chiudi LA PAGINA DELLA POESIA: Selezione delle migliori poesie italiane di autori famosi e di dielttanti

Chiudi LETTERATURA ITALIANA - Dizionario etmologico

Chiudi METRICA E DINTORNI

Chiudi POESIA CONTEMPORANEA

Chiudi POESIA DEL NOVECENTO ITALIANO

Chiudi TUTTE LE POESIE DI SANTORO

Chiudi Tatti: un vecchio borgo, una dolce poesia.

LETTURA ITALIANA E STRANIERA, INFORMATICA E VARIE
Visite

   visitatori

   visitatori in linea

5) Scrittori amici e recensioni volumi - Pedri Silvia - Kamasutra del Coccodrillo

PedriS-Kamasutra.jpg

PedriS-Pres-Kamasutra.jpg

 

Gloria Galam

 

IL KAMASUTRA DEI KOCCODRILLI

 

Favole sciamaniche per imparare a Sognare


 

A Caimano che mi disse di scrivere un kamasutra del cuore pieno di animali e che me lo ispirò.


A tutti gli Animali in questa e nell’altra realtà che con infinita pazienza e infinita generosità mi vogliono bene.


A Manuela che ha orecchie per sentire e a Panther che ha musiche per intendere.

 

 

Sono la Terra. Sono il Tempo. Io ti vedo.”

Nunkui

 

 

SOMMARIO

 

 

 

 

PRIMA SFIDA: UCCIDERE I MOSTRI

(premessa)

 

Capitolo 1: Notte senza luna

Capitolo 2: La famiglia Corvonero

Capitolo 3: Kalanaga

Capitolo 4: Corvoblu

Capitolo 5: Coccinella

Capitolo 6: Geronimo e Nikita, Berny e Marzio

Capitolo 7: Orsi e Felini

Capitolo 8: Combattenti e condottieri

Capitolo 9: Altai

Capitolo 10: La Sfida

Capitolo 11: Corvoblu e Kalanaga

Capitolo 12: Kalanaga e Altai

Capitolo 13: Berny e Marzio

Capitolo 14: La Sfida

Capitolo 15: Marzio

Capitolo 16: Marzio e Berny

Capitolo 17: Corvoblu

 

 

 

LA CASA DI LUCERTOLA E IL SEGRETO DELLA GIOIA

 

Capitolo 1: Il Sogno di Lucertola

Capitolo 2: Kala, Serenella e Letizia

Capitolo 3: Caimanito

Capitolo 4: Berny Marzio e Caimano

Capitolo 5: La casa di Lucertola

Capitolo 6: Serenella Letizia, Sergio e Leo

Capitolo 7: Serenella Letizia e Lucertola

Capitolo 8: In viaggio con Caimano. Atisora

Capitolo 9: In viaggio con Caimano. Ifigenia

Capitolo 10: Lucertola e nonna Lucertola

Capitolo 11: Pantheralex e Dheborah

Capitolo 12: Lucertola e Caimano

Epilogo

 

 

 

LA CASA DEL PANTHER E LA LUNGA NOTTE DELL’ANIMA

 

Capitolo 1: Kalientita

Capitolo 2: Mestizia

Capitolo 3: Marzio e Berny

Capitolo 4: Marzio

Capitolo 5: Caimano

Capitolo 6: Aristide

Capitolo 7: L’amore al tempo di Lucertola

Capitolo 8: Zio Adolph

Capitolo 9: Liquirizia e Panther

Capitolo 10: Marco

Capitolo 11: M. Adolph

Capitolo 12: Marzio e Panther

Capitolo 13: Zio Geko

Capitolo 14: La notte dei gechi

Capitolo 15: Mestizia e Kalientita

Capitolo 16: Panther, Liquirizia, Marzio, Lucertola e Caimano, Kala

Capitolo 17: Panther e Caimano

Capitolo 18: Kalientita.

Capitolo 19: Decadenza.

Capitolo 20: Il primo bacio

Capitolo 21: L’addio di Lucertola.

Capitolo 22: La fine della civiltà e la casa del Panther

Epilogo

 

 

TUTTE LE POESIE DI LUCERTOLA A CAIMANO

 

 

ALCUNE DELLE POESIE DI LUCERTOLA AI SUOI AMICI

 

 

IL LUNGO VIAGGIO DI TICKLE TICKLE PIN PIN

 

Capitolo 1: Tickle Tickle Pin Pin e Panther

Capitolo 2: Panther e Manuela

Capitolo 3: Il Sogno di Tickle Tickle Pin Pin

Capitolo 4: Panther

Capitolo 5: Tickle Tickle Pin Pin e Farfar

Capitolo 6: Il lungo bacio di Tickle Tickle Pin Pin

Capitolo 7: Melissa, la sudicia biscia e Bianco Latte

Capitolo 8: L’Aquila, il Merlo e la Merla

Capitolo 9: Nuovi Nati

Capitolo 10: Ma.mi.ru.

Capitolo 11: Tickle Tickle Pin Pin, Pearl, Arpia e il fiume acido

Capitolo 12: Farfar, Ricky Bubble, Mortimer e Manuela

Capitolo 13: Pearl, Farfar, Fàrfa e il Monaco

Capitolo 14: Il lungo viaggio di Tickle Tickle Pin Pin

Capitolo 15: Atterraggio

Capitolo 16: Tickle Tickle Pin Pin e Farfar

Capitolo 17: Caimano e Lucertola

Capitolo 18: Mestizia e Kalientita

 

 

 

TRE POESIE DI PANTHER A KALA

 

 

TRE DOMANDE A GLORIA GALAM

 

 

AVVERTENZA

 

 

NOTA SULL’AUTRICE

 

 

Capitolo 9

In viaggio con Caimano. Ifigenia.

 

 

Era tutta la mattina che erano in viaggio ormai, di passo più che buono e senza soste. Si erano allontanati parecchio dalla tenuta di Lucertola. Avevano oltrepassato il fiume e si trovavano ora immersi negli stupefacenti e misteriosi boschi del Villaggio del Sogno. A Caimano avrebbe fatto piacere andare a trovare cioè a cercare Jagger, il Giaguaro, ma con Marzio non si poteva fare, era troppo pericoloso.

Però un saluto a Ezechiele non glielo toglieva nessuno!

 

“Ifigenia! Ifigenia! Mi hai sentito! Sì, pupa, stavo venendo da te. Come sta Nonno Eze?”

Marzio guardò. E questa volta Marzio vide. Una bella donnola. Lo sapeva, Caimano era il tipo a cui piacciono le donnole.

“Ifigenia! Chémmmiraccònti?”

Caimano si voltò verso Marzio: “Ne sa una più del diavolo ‘sta stronza.”

Sempre camminando si abbassò di lato e le diede una grattata dietro l’orecchia.

“Attraversa i mondi lei, brava sciamana.” Disse con tenerezza.

“E poi qualche segreto c’è verso che me lo racconti.”

Anche Caimano trottava, saltellava di allegria e complicità.

Ifigenia era proprio amica di Caimano, gli trotterellava al fianco, mai vista una donnola così. A dirla tutta, pensò Marzio, mai vista una donnola!

A vederla era un bel bocconcino. Tanto più che a Marzio da qualche epoca ormai la fame aveva iniziato a rodere. Però sembrava l’essere più schivo e silenzioso del mondo.

“Non è molto loquace.” Fece un tentativo.

“Muta è.”

Caimano piantò gli occhi negli occhi di Marzio.

“Segreti sono.”

Da quel momento Marzio non fu più degnato di alcuna attenzione.

Caimano e Ifigenia, come due amanti, o come due fratelli, camminavano vicini, sincronici, senza dire una parola, con continui gesti di intesa, che percepivano solo loro.

Marzio rinunciò a capirci qualcosa. Ma guardarli era bello, non gli faceva più sentire la fatica né la fame. Sembravano felici.

 

Qualche epoca più tardi Marzio riconobbe la sagoma di Ezechiele. Decisamente un ottimo posto per fermarsi a riposare.

Sotto le fronde del maestoso, nobile Olmo, Caimano depose lo zaino, aprì una tasca e ne estrasse un sacchettino di tela. Chicchi di mais. Che sparse ai piedi dell’Albero.

“Chècci fai coi chicchi che ti porto eh? Ezechiele? Che ci fai? Te li mangi? Li fai sparire li fai…”

Ripose il sacchettino nello zaino e abbracciò l’albero, per ringraziarlo e perché gli voleva bene.

Anche Marzio l’abbracciò. Era un tronco così grande che avrebbero potuto abbracciarlo in cinque e neanche sfiorarsi.

 

“Che ti vorrai mica fermare qui! bivaccare ai piedi di Eze?!” Caimano si riscosse e guardò il compagno per traverso. Marzio si era già sistemato.

“Con molto rispetto... Si sta così bene qui. Sono sicuro che anche lui sarebbe...”

“Macché! Vieni via da lì. Raccogli quella copertina e rimettila al suo posto, dentro lo zaino. Svelto. Dai Marzio che tra poco ci fermiamo a mangiare. Ne hai fame? Bere ti ho fatto bere, cosa vuoi di più. Dobbiamo solo arrivare su quell’altura. Lì possiamo accendere il fuoco. Siamo vicini alla casa di Mister Tormento. Qui,” Si sbracciava Caimano, “Nel versante Ovest del bosco ci sono un sacco di felini. Avrai sentito parlare di Milton, il puma. Un tipo per niente facile. Per me è pure antipatico. Ma che vuoi farci, è un felino. E di Nithaela? Hai sentito no? La sua femmina. Ecco, lei è pantera nera, dev’essere in qualche modo imparentata con Alex. Però lui vive isolato, ai margini del bosco. Oltre quell’altura.”

Marzio si sentì sollevato dall’essere quasi giunto a destinazione.

Risparmiò il fiato e riprese a strisciare pardòn a camminare.

Non alzò il capo finché non sentì Caimano tuonare.

 

“Buongiorno Dotto’!” Disse Caimano con trasporto, a quattro polmoni. Fece un mezzo inchino a un uccellaccio nero in planata libera.

Rebus sic stantibus, mutatis mutandis, il tempo oggi non è male.” Gli rispose questi, dall’alto di un ramo di un albero.

“Il Sole, il Sole!” disse Caimano, battendosi quattro volte il petto, senza chiedersi perché.

“Eh, Dotto’ ” Aggiunse senza neanche prendere fiato, “ Complimenti per il latino! Che è successo, ha imparato la grammatica?”

Il signor Corvonero da quando Corvoblu, la sua balorda creatura, se ne era andato di casa, aveva deciso di dare una svolta alla sua vita e migliorarsi come corvo. Si era iscritto a un corso di latino per corrispondenza. “Latino per Sognatori”

“Eh Dotto’, rebus sic stantibus, mi saluti la signora. Noi stiamo andando a trovare Mister Tormento Pantheralex. …E mi saluti anche quella bestia rara di suo figlio!”

A Caimano piaceva Corvoblu.

“Oh, per tutti i corvi, fate attenzione con quella pantera! Animale nervoso.”

“So bene io!”

Perché era nervoso quell’animale sapeva bene lui. Non era difficile immaginarlo, pensò Caimano, con un mezzo sorriso amaro.

“Siate prudenti.” Continuò Corvonero. “Anche tu Caimano, giovanotto, porta i miei omaggi alla tua signora.”

“Sarà fatto, Dotto’!”

Corvonero era un gran corvo, ma bisognava essere così con lui, bravi borghesi. Un poco razzisti. Preferibilmente eterosessuali.

Marzio questa volta si sentì davvero sollevato dall’essere quasi giunto a destinazione.

Risparmiò il fiato e riprese a strisciare pardòn a camminare.

Non alzò il capo finché non udì il fragore dello zaino di Caimano, finalmente a terra.

 

 

 

 


Data di creazione: 08/06/2011 @ 12:09
Ultima modifica: 08/06/2011 @ 12:09
Categoria: 5) Scrittori amici e recensioni volumi


Anteprima di stampa Anteprima di stampa     Stampa l'articolo Stampa l'articolo

Sostieni il Circolo

ISCRIZIONI AL CIRCOLO 2017

QUESTO PORTALE HA UN COSTO DI GESTIONE SIA FINANZIARIO CHE DI IMPEGNO PERSONALE PER I RESPONSABILI DEL CIRCOLO CHE LO GESTISCONO.

CHI CI VOLESSE AIUTARCI POTREBBE ISCRIVERSI AL CIRCOLO VERSANDO LA QUOTA ANNUALE DI 10,00 EURO.

UN ALTRO SISTEMA PER CONTRIBUIRE ALLA COSTITUZIONE DI UN FONDO PER LA GESTIONE DEL CIRCOLO E' QUELLO DI ACQUISTARE I MIEI PRIMI LIBRI DI POESIE ("La sabbia negli occhi" e "Ad Occhi chiusi - Poesie d'amore"). IL 20% DEL COSTO DI COPERTINA (10 euro il primo e 15 il secondo) SARA' DEVOLUTO ALLA CASSA DEL CIRCOLO.

LA QUOTA DI ISCRIZIONE SARA' UNA RISORSA POSITIVA PER LA PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA' DEL CIRCOLO E LA CORRISPONDENTE SOMMA POTRA' ESSERE DEDOTTA DALLA QUOTA DI LETTURA RICHIESTA A COLORO CHE PARTECIPERANNO ANNUALMENTE AL BANDO LETTERARIO.

Salvatore Armando Santoro - Presidente

Ricerca



Newsletter
Per ricevere informazioni sulle novità di questo sito, puoi iscriverti alla nostra Newsletter. L'iscrizione implica l'aver preso visione e accettato l'Informativa sulla Privacy
Iscriviti
Cancella l'iscrizione
866 Iscritti

Su