Il Circolo

Chiudi 1) L'Associazione

Chiudi 10) LINK AMICI

Chiudi 11) LE INTERVISTE DEL CIRCOLO

Chiudi 12 - MANIFESTAZIONI ORGANIZZATE DAL CIRCOLO

Chiudi 2) 4° Bando Letterario Città di Montieri 2008

Chiudi 2) 5° Bando Letterario Città di Montieri 2009

Chiudi 2) Bando Città di Montieri - Gli Sponsor - Dove alloggiare

Chiudi 2) Bando Città di Montieri - Gli Sponsor esterni

Chiudi 2) Bando Città di Montieri 2007

Chiudi 2) Bando Letterario Città di Montieri 2011

Chiudi 2) Bando Letterario: Come arrivare a Boccheggiano

Chiudi 2) Finalisti Bandi anni precedenti

Chiudi 3) BANDI ARTISTICI E VARIE

Chiudi 3) BANDI LETTERARI INTERNAZIONALI

Chiudi 3) BANDI LETTERARI ITALIANI

Chiudi 3) BANDI LETTERARI ITALIANI - Finalisti

Chiudi 3) BANDI LETTERARI ITALIANI IN VERNACOLO

Chiudi 3) PORTALI DI CONCORSI LETTERARI

Chiudi 4) La Stampa ed il Circolo: dicono di noi

Chiudi 5) SCRITTORI AMICI - Volume di Poesie di Santoro

Chiudi 5) Scrittori amici e recensioni volumi

Chiudi 5) Scrittori amici e recensioni volumi

Chiudi 6) Artisti amici del Circolo

Chiudi 6) CRITICO I CRITICI - Carta dei diritti Internet

Chiudi 6) CRITICO I CRITICI - di Santoro Salvatore Armando

Chiudi 7) WEEKEND DI POESIA

Chiudi 8) Saggi e Recensioni

Chiudi 9) PERSONAGGI

Chiudi Avvenimenti e manifestazioni

Chiudi BANDO LETTERARIO INTERNAZIONALE DI POESIA, NARRATIUVA E SAGGISTICA VERETUM

Chiudi LA PAGINA DELLA POESIA: Selezione delle migliori poesie italiane di autori famosi e di dielttanti

Chiudi LETTERATURA ITALIANA - Dizionario etmologico

Chiudi METRICA E DINTORNI

Chiudi POESIA CONTEMPORANEA

Chiudi POESIA DEL NOVECENTO ITALIANO

Chiudi TUTTE LE POESIE DI SANTORO

Chiudi Tatti: un vecchio borgo, una dolce poesia.

LETTURA ITALIANA E STRANIERA, INFORMATICA E VARIE
Visite

   visitatori

   visitatori in linea

5) Scrittori amici e recensioni volumi - MIGNOSA TIZIANA - Perché

MAGNOSA - COPERTINA ROMANZO.jpg

 

Tiziana Mignosa

Perchè

Narrativa & Poesia

PREFAZIONE

Di Rita Minniti

“Secondo alcune leggende, il mare è l’alloggio segreto di tutto ciò che abbiamo perduto, di quello che abbiamo avuto, dei desideri infranti, dei dolori
e delle lacrime che abbiamo versato ma anche della gioia e dei sogni che  ancora devono avverarsi”.
Ho voluto iniziare così, citando questa frase, che l’autrice ci fa saggiare come introduzione al suo testo, prima ancora di entrare nel vivo, perché ha il potere di affascinare e rendere significativa l’intera stesura del romanzo.

Un romanzo che ho il piacere di presentare.
Compito per me arduo, quanto emozionante.
“Perché” è il titolo del secondo romanzo di Tiziana Mignosa dove, con  espressività ed eleganza, si snodano immagini e avvenimenti avvincenti, quanto mistici.
Lucy ed Eli sono i due protagonisti che vivono una storia d’amore, apparentemente, come tante altre: un grande amore, un amore per sempre, un amore all’insegna di stati d’animo che, solo un forte sentimento, può far
vibrare nel cuore ed esserne avvolto. Una storia che, col passare del tempo, così come si oscura lentamente una giornata di sole coperta all’improvviso da nuvole, si offusca.
Durante questo viaggio, nascono man mano, situazioni avvincenti, dipinti di pezzi di vita vissuta nella normalità possibile, ma anche momenti che vanno al di là della vita di sempre, direi soprannaturali, nei quali l’autrice sa Tiziana Mignosa sa amalgamare fantasia e realtà con sagacia bravura.
Prevalentemente descrittivo e venato da una dolce e calda malinconia, ogni capitolo è pienamente riscattato da alcuni passaggi, particolarmente belli e toccanti che, l’autrice sa risolvere con brillante disinvoltura, fra brevi
smarrimenti, ma con intima fede, pazientemente attesa.
Il sorriso per la vita, la voglia disperata di abbracciare, in tutti i sensi, la felicità per sopportare i momenti bui, di cui si riveste ogni pagina, è impunemente celato dietro una forte e amara sofferenza che si nutre dell’incantevole
bellezza per la presenza di un amore. Un sentimento vissuto nella più  profonda estasi e del quale, tra reminiscenze passate, si avvolge di mistero quando, la stessa vena misteriosa, viene a scontrarsi con un amore già vissuto, in quella che sarà la scoperta, attraverso regressioni ipnotiche, di questo stesso amore che, nel presente vive e soffre, da comune mortale. Eli che, in quel lontano passato, ha il nome di Anemos: un amore infinito, struggente, però perduto, ma mai dimenticato e mai perso veramente. Un sentimento unico, meravigliosamente unico, perché ciò che somiglia al cielo,
non può essere che del cielo, che di una dimensione oltre la bellezza terrena, oltre tutto, che non ha limiti, né confini. Un sentimento che ritorna, che rivive attraverso un altro nome, un altro viso ma, dove l’anima è la stessa, con lo stesso trasporto, con la stessa pienezza di sentimento.
“Perché”, quindi, che si sciolgono dando vita a quelle risposte per anni celate dall’esistenza terrena e che, in un certo senso, confortano. Così come l’autrice stessa ci confessa quando scrive: “L’unica cosa che mi consola
è che non esiste un tempo prima del quale esistevamo e non esiste un tempo dopo del quale cesseremo di esistere. Questa consapevolezza è il Perché
luce che brilla in fondo al mio tunnel buio e mi aiuta a vincere la paura umana. Solo chi ha il coraggio di rischiare, vincendo la paura e i limiti umani, alla fine prova la gioia di volare.”
Un romanzo che scorre con la calma di un fiume, quanto con l’irruenza di un uragano, perché così turbolenti, quanto pacati, sono gli stati d’animo che attraversano il cuore e la mente della protagonista. Testo che affascina e
tiene legato il lettore ad una sorta di sospensione tra il cielo e la terra, dall’inizio alla fine. E scorre in miriadi di sensazioni dell’anima, in molteplici conflitti interiori, tra l’io e la mente, per riuscire, per quanto le è possibile, a dare una risposta a quell’unica verità che, nella sua mente, e nella sua  totalità, è cementata senza via di scampo.
“Perché”? Ed ecco che i perché prendono forma, invadono ogni arteria, ogni goccia infinitesimale del pensiero, anche quella nella forma più recondita dell’anima della protagonista.
E’ l’incontro tra il presente e il passato. Tra il reale e l’irreale. In quella sorta di misticismo di cui gli esseri umani non sono affatto consapevoli.
Una storia inventata, fantastica forse… forse perché sono tanti davvero i perché a cui gli esseri umani non sono pronti a rispondere o forse perché, dietro questa dimensione, così oltre noi, si nasconde l’assoluta verità.
Chi di noi non ha pensato, almeno per una volta, che potrebbe esserci una vita precedente? E che, in quanto tale, possa accadere di incontrare e  riconoscere volti noti, pur non avendoli mai conosciuti, di persone che ci
passano accanto, anche solo per un attimo, che trasmettono vibrazioni tali da sorprenderci e non capirne il perché? Una vita alla quale siamo legati con l’oggi, vivendo in virtù di essa senza accorgercene e, con la quale, siamo parte integrante e necessaria? Nascono, quindi, spontanei i perché e soprattutto il perché di tanta sofferenza, di tanto dolore, di tanta ma tanta
evanescenza, che colpisce il percorso di un amore e che, come tante storie finisce, senza un motivo, senza un reale perché. Mentre il perché è celato sì, dietro verità nascoste ai nostri occhi, alla nostra vita presente, alla nostra
visualità ma, non al nostro inconscio che, invece, ben sa la risposta.

Perché l’amore va oltre l’infinito, oltre tutto, oltre… l’oltre.
In quel labirinto nel quale si immergono i pensieri e fluttuano, come immersi nell’oceano dei sensi, nella consapevolezza che ci sarà la vera via, la luce. Insomma, laddove tutti i “perché” troveranno le risposte, per le quali la speranza regna nel cuore di ognuno di noi senza mai separarcene.
E Tiziana Mignosa sa trasmettere con trasporto emotivo, quanto con grande forza comunicativa, tutto ciò che meravigliosamente e magicamente appare incontaminato in quello che è la vita stessa. Perché, il vero perché è del
cielo, ed è nel cielo, al quale ci si rivolge fiduciosi, che si troveranno le risposte ai nostri “perché”. Un testo, quindi, dal tono semplice e scorrevole e dal messaggio chiaro, che sgorga da un cuore sensibile e spontaneo, di sensazioni che pregevolmente, vengono ben proposte, a volte quasi  sussurrate, da un’ispirazione del tutto minuziosa e coinvolgente.

Rita Minniti



NarrativaePoesia
Copyright © MMIX
NarrativaePoesia di Alessandro Cocco
www.narrativaepoesia.com
info@narrativaepoesia.com
via Colle Cavalieri, 50
00040 Lanuvio (RM)
ISBN 978-88-95948-17-1
I diritti di traduzione, di memorizzazione elettronica,
di riproduzione e di adattamento anche parziale,
con’qualsiasi’mezzo,’sono’riservati’per’tutti’i’Paesi.
Non sono assolutamente consentite le fotocopie
senza il permesso scritto dell’Editore.
I edizione: novembre 2009
La foto di copertina è di Franco Croce



Data di creazione: 11/12/2009 @ 18:27
Ultima modifica: 11/12/2009 @ 18:27
Categoria: 5) Scrittori amici e recensioni volumi


Anteprima di stampa Anteprima di stampa     Stampa l'articolo Stampa l'articolo

Sostieni il Circolo

ISCRIZIONI AL CIRCOLO 2017

QUESTO PORTALE HA UN COSTO DI GESTIONE SIA FINANZIARIO CHE DI IMPEGNO PERSONALE PER I RESPONSABILI DEL CIRCOLO CHE LO GESTISCONO.

CHI CI VOLESSE AIUTARCI POTREBBE ISCRIVERSI AL CIRCOLO VERSANDO LA QUOTA ANNUALE DI 10,00 EURO.

UN ALTRO SISTEMA PER CONTRIBUIRE ALLA COSTITUZIONE DI UN FONDO PER LA GESTIONE DEL CIRCOLO E' QUELLO DI ACQUISTARE I MIEI PRIMI LIBRI DI POESIE ("La sabbia negli occhi" e "Ad Occhi chiusi - Poesie d'amore"). IL 20% DEL COSTO DI COPERTINA (10 euro il primo e 15 il secondo) SARA' DEVOLUTO ALLA CASSA DEL CIRCOLO.

LA QUOTA DI ISCRIZIONE SARA' UNA RISORSA POSITIVA PER LA PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA' DEL CIRCOLO E LA CORRISPONDENTE SOMMA POTRA' ESSERE DEDOTTA DALLA QUOTA DI LETTURA RICHIESTA A COLORO CHE PARTECIPERANNO ANNUALMENTE AL BANDO LETTERARIO.

Salvatore Armando Santoro - Presidente

Ricerca



Newsletter
Per ricevere informazioni sulle novità di questo sito, puoi iscriverti alla nostra Newsletter. L'iscrizione implica l'aver preso visione e accettato l'Informativa sulla Privacy
Iscriviti
Cancella l'iscrizione
866 Iscritti

Su